Delibera 144 del 2022

n. 144 del 14-11-2022
IL CONSIGLIO DIRETTIVO
Premesso che:
Questo ente, da oltre 26 anni, consegna una borsa di studio agli alunni meritevoli della Scuola media
di Riano che hanno conseguito il Diploma di lii Media inferiore con il punteggio più alto.
Anche per l’anno scolastico 2021-2022 non intende venire meno alla suddetta tradizione destinando
la somma stanziata di€ 3000,00 da ripartirsi fra tutti gli alunni promossi con i punteggi più alti che la
scuola consegnerà dopo le fasi finali degli esami.
Considerato che allo scopo di elargire la detta somma, si ritiene necessario stabilire i criteri preordinati alla
effettiva concessione del premio
Considerato che la cifra stanziata in bilancio è di€ 3.000,00 e che verrà ripartita in proporzione tra agli alunni
con il voto di 10/10 con lode e quelli che avranno riportato il punteggio di € 10/10 e, se del caso con
punteggio di 9/10.
Considerato altresì che oltre alla somma predetta, si rende necessario impegnare anche la somma di€ 500,00
per l’acquisto di attestati e manifesti informativi della cerimonia.
Con votazione favorevole unanime, reso a norma di legge
DELIBERA
1- Di autorizzare l’impegno di spesa di€ 3.000,00 da destinare al conferimento delle borse di studio in
favore degli alunni della sco la media di Riano, ivi residenti e di € 500,00 per manifesti e spese di
rappresentanza per la cerimonia di consegna.
2- di stabilire che con successiva deliberazione di pari rilevanza la somma stanziata verrà erogata agli
alunni che avranno riportato i voti più alti differenziando a seconda del valore del voto stesso.
3- Di stabilire che la consegna avverrà mediante pubblica cerimonia in accordo con l’Istituto
comprensivo precitato.
4- Di impegnare la somma di € 3.500,00 per far fronte a tutta la spesa necessaria anche per lo
svolgimento della cerimonia sopra riportata.

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

Delibera 136 del 2022

n. 136 del 03-11-2022

IL CONSIGLIO DIRETTIVO 

PREMESSO CHE:

questo Dominio Collettivo gestisce gli orti urbani il località Santa Pace che assegna a cittadini rianesi richiedenti, che presentano rispettiva domanda .

in proposito essendosi reso disponibile il lotto n. 14 , ed essendo pervenuta richiesta da parte del Sig. Dumitru Ion nato a Blejo (Romania) il 15-12-1959, residente a Riano Via Dante Alighieri n. 15,in data 02-05-2022 prot. 370 tale lotto ortivo potrebbe essere assegnato al nominato richiedente.

Visto il regolamento degli Orti Urbani ove si prevede che i lotti orticoli;

Considerato che il Sig. Dumitru Ion si trova nella posizione di graduatoria utile per l’assegnazione di un orto urbano di questo ente.

CON VOTAZIONE FAVOREVOLE UNANIME, RESA A NORMA DI LEGGE

DELIBERA

  • le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale alla presente parte dispositiva;
  • di assegnare al Dumitru Ion il lotto ortivo n. 14 in località Santa Pace, previa firma del contratto di concessione, conformato al Regolamento che regola le concessioni stesse;
  • Il sig. Dumitru resta assoggettato a tutte le disposizioni regolamentari che disciplinano le dette concessioni.
Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

Delibera 135 del 2022

n. 135 del 27-10-2022

IL CONSIGLIO DIRETTIVO

PREMESSO CHE:

  • la Corte di Giustizia Tributaria del Lazio, Sez.9 in data 22-09-2022 ha emanato la Sentenza n. 4061/2022 depositata in data 26-09-2022 ed accolto l’appello incidentale  che l’Agenzia delle Entrate ha sollevato avverso alla sentenza della Corte  di Cassazione 37443-21 del 29.10.2021 .

CONSIDERATO CHE:

  • questo ente intende impugnare la decisione della Corte di Giustizia tributaria di II grado del Lazio  perché si ritiene che la decisione assunta non tiene in debito conto che il giudicata riguarda  un’entrata dell’ente derivante dalla gestione dei diritto di uso civico dello scavo della pietra (TUFO) e, pertanto dovrebbe essere considerato al pari di tutti gli altri  livelli analoghi disciplinati dalla L.1766/1927 

RITENUTO PERTANTO:

  • di dover nominare un legale di fiducia che possa difendere l’ente nella vicenda in argomento e riassumere per Cassazione l’Ordinanza della Corte di Giustizia Tributaria de qua e quindi conferire incarico allo Studio degli ti  Teodoro Katte Klitsche del La GrangeFederica Katte Klitsche del La Grange, in Roma Via degli Scialoja n. 6 .
  • VISTO IL PREVENTIVO pari ad € 4.000,00 , distinto in € 2.000,00 in favore dell’Avv.to Teodoro e di pari importo in favore dell’Avv.tessa Federica

Con votazione favorevole unanime, resa a norma di legge 

DELIBERA 

  • Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale della presente parte dispositiva;
  • Di conferire incarico allo Studio legale ti Klitsche de la Grange nello  specifico Teodoro e Fedrica  Katte Klitshe de la Grange per ricorrere per la cassazione della sentenza n. 4061/2022, pubblicata in data 26-09-2022 emessa dalla Corte di Giustizia Tributaria di II grado, Sez.ne IX a definizione della causa civile iscritta al R.G. 1694/2022,  conferendo agli stessi tutti i poteri di legge, tra cui quello di resistere con controricorso in caso di impugnazioni incidentali, potendo accedere ai fascicoli dei gradi precedenti, estraendo copia degli atti e dei documenti ivi presenti  ;
  • di approvare il preventivo proposto dagli stessi avvocati dell’importo complessivo di € 000,00 più IVA ed altre spese fiscali e tributarie, da distinguersi in € 2.000, 00 per ciascuno dei legali .
  • Di autorizzare il Presidente dell’ente alla firma delle procura speciale ex art. 365 C.P.C.
Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

Delibera 134 del 2022

n. 134 del 27-10-2022

IL CONSIGLIO DIRETTIVO

PREMESSO CHE:

questo Dominio Collettivo gestisce gli orti urbani il località Santa Pace che assegna a cittadini rianesi richiedenti, che presentano rispettiva domanda .

in proposito essendosi reso disponibile il lotto n. 11 , ed essendo pervenuta richiesta da parte del Sig. La Porta Piero, in data 02-05-2022 prot. 372, tale lotto ortivo potrebbe essere assegnato al nominato richiedente.

Visto il regolamento degli Orti Urbani ove si prevede che i lotti orticoli;

 Considerato che il Sig. La Porta Piero si trova nella graduatoria utile per l’assegnazione di un orto urbano di questo ente

CON VOTAZIONE FAVOREVOLE UNANIME, RESA A NORMA DI LEGGE

 DELIBERA

  • le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale alla presente parte dispositiva;
  • di assegnare al Sig. La Porta Piero il lotto ortivo n. 11 in località Santa Pace, previa firma del contratto di concessione, conformato al Regolamento che regola le concessioni stesse;
  • Il sig. la Porta resta assoggettato a tutte le disposizioni regolamentari che disciplinano le dette concessioni.

 

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

Delibera 133 del 2022

n. 133 del 27-10-2022

IL CONSIGLIO DIRETTIVO

PREMESSO CHE:

  • questo ente è proprietario del parco pubblico in località L.go Monte Chiara che è frequentato giornalmente da numerosi ragazzi e persone anziane, nonché da portatori di handicap ed è privo di servizi igienici idonei ;
  • dovendo realizzare il detto servizio igienico e non avendo personale dipendente, si è ritenuto  affidare incarico ad un professionista esterno che,  nella fattispecie è l’arch. Massimiliano Delli Poggi .

Visto il preventivo dello stesso professionista presentato in data 24 ottobre 2022 prot.797, che allegato alla presente deliberazione ne costituisce parte integrante e sostanziale ed è pari ad € 2.800,00 pagabili per come segue:

€ 1.000,00 quale acconto;

€ 500,00 alla presentazione del progetto presso il Comune di Riano;

€ 500,00 ad inizio del cantiere;

€ 800,00 al fine lavori

Ritenuto di dover approvare il detto preventivo di spesa afferente le spese tecnico per la redazione del progetto di realizzazione di un servizio igienico handicappati da allocarsi presso il giardino pubblico sito in L.go Monte Chiara.

Con votazione favorevole unanime, resa nei modi di legge

DELIBERA

  • la premessa forma parte integrante e sostanziale della presente parte dispositiva;
  • di approvare il preventivo cui si è fatto cenno nelle premesse presentato dal l’Arch.tto Massimiliano Delli Poggi in data 24-10-2022 prot. 797 che allegato alla presente deliberazione ne costituisce parte integrante e sostanziale;
  • di autorizzare il relativo impegno di spesa e la procedura di pagamento della parcella tecnica con le modalità citate in premessa.
Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

Delibera 130 del 2022

n. 130 del 24-10-2022

IL CONSIGLIO DIRETTIVO

Premesso che:

questo ente gestisce la proprietà collettiva della popolazione di Riano che riguarda territori di pascolo e boschivi, dovendo garantire il diritto di uso civico del legnatico alla popolazione utente che, per statuto, si configura nella popolazione di Riano iscritta nelle liste elettorali comunali ;

all’interno dei detti boschi, in luoghi diversi, vi sono piante secche in procinto di cadere, con grave rischio per quanti transitano in loco e per il patrimonio arboreo adiacente, che potrebbe precipitare a causa dell’urto subito dall’albero cadente;

il materiale legnoso secco in piedi, rappresenta indubbiamente, soprattutto in questo periodo storico-economico, una opportunità più che favorevole per la popolazione avente diritto, approssimandosi la stagione invernale, con i costi elevati dei combustibili fossili e a seguito degli aumenti che interessano il pellet, aumentato a dismisura a seguito dei fati che interessano le vicende legate alla guerra russo-ucraina. 

Visto l’art. 4 del Regolamento per la disciplina dell’uso civico di legnatico, approvato con deliberazione consiliare n. 12 del 28.11.2008 e successive modificazioni approvate con deliberazioni di eguale rilevanza.

Viste le richieste del Sig. Quagliarello Giuseppe finalizzata ad ottenere l’autorizzazione al taglio di alberi secchi presso il bosco dell’ente in località “Monte Marino” pervenuta in data 20-10-2022 prot. 778 ;

Visto l’art. 17 del Regolamento regionale n. 7/2005, che prevede lo sradicamento di alberi secchi.

Visto l’art. 1 della legge 20 novembre 2017 n. 168.

Con votazione favorevole unanime, resa a norma di legge

DELIBERA

  • di autorizzare il Sig. Quagliarello Giuseppe ad eseguire il taglio di n.2 piante secche, come da documentazione fotografica allegata, all’interno del bosco dell’ente denominato “Monte Marino”.
  • di stabilire che il Sig.r Quagliarello dovrà pagare € 40,00 e provvedere a piantare n. 1 pianta di: Bagolaro, Quercia o Leccio ;
  • di dare comunicazione all’interessato che dovrà comunicare l’inizio e fine lavori.
  • L’ente non assume alcuna responsabilità per eventuali danni che dovessero essere arrecati a persone, animali e cose, durante l’esecuzione dei lavori autorizzati.
Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

Delibera 132 del 2022

n. 132 del 24-10-2022

IL CONSIGLIO DIRETTIVO

 Premesso che:

questo ente gestisce la proprietà collettiva della popolazione di Riano che riguarda territori di pascolo e boschivi, dovendo garantire il diritto di uso civico del legnatico alla popolazione utente che, per statuto, si configura nella popolazione di Riano iscritta nelle liste elettorali comunali ;

all’interno dei detti boschi, in luoghi diversi, vi sono piante secche in procinto di cadere, con grave rischio per quanti transitano in loco e per il patrimonio arboreo adiacente, che potrebbe precipitare a causa dell’urto subito dall’albero cadente;

il materiale legnoso secco in piedi, rappresenta indubbiamente, soprattutto in questo periodo storico-economico, una opportunità più che favorevole per la popolazione avente diritto, approssimandosi la stagione invernale, con i costi elevati dei combustibili fossili e a seguito degli aumenti che interessano il pellet, aumentato a dismisura a seguito dei fati che interessano le vicende legate alla guerra russo-ucraina. 

Visto l’art. 4 del Regolamento per la disciplina dell’uso civico di legnatico, approvato con deliberazione consiliare n. 12 del 28.11.2008 e successive modificazioni approvate con deliberazioni di eguale rilevanza.

Viste le richieste del Sig. Di Gialleonardo Giovanni finalizzata ad ottenere l’autorizzazione al taglio di alberi secchi presso il bosco dell’ente in località “Boschetto” pervenuta in data 24-10-2022 prot. 779 ;

Visto l’art. 17 del Regolamento regionale n. 7/2005, che prevede lo sradicamento di alberi secchi.

Visto l’art. 1 della legge 20 novembre 2017 n. 168.

Con votazione favorevole unanime, resa a norma di legge

DELIBERA

  • di autorizzare il Sig. Di Gialleonardo Giovanni ad eseguire il taglio di n.3 piante secche, come da documentazione fotografica allegata, all’interno del bosco dell’ente denominato “ Boschetto”.
  • di stabilire che il Sig.r Di Gialleonardo dovrà pagare € 40,00 e provvedere a piantare n. 1 pianta di: Bagolaro, Quercia o Leccio ;
  • di dare comunicazione all’interessato che dovrà comunicare l’inizio e fine lavori.

L’ente non assume alcuna responsabilità per eventuali danni che dovessero essere arrecati a persone, animali e cose, durante l’esecuzione dei lavori autorizzati.

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

Delibera 131 del 2022

n. 131 del 24-10-2022

IL CONSIGLIO DIRETTIVO

Premesso che:

questo ente gestisce la proprietà collettiva della popolazione di Riano che riguarda territori di pascolo e boschivi, dovendo garantire il diritto di uso civico del legnatico alla popolazione utente che, per statuto, si configura nella popolazione di Riano iscritta nelle liste elettorali comunali ;

all’interno dei detti boschi, in luoghi diversi, vi sono piante secche in procinto di cadere, con grave rischio per quanti transitano in loco e per il patrimonio arboreo adiacente, che potrebbe precipitare a causa dell’urto subito dall’albero cadente;

il materiale legnoso secco in piedi, rappresenta indubbiamente, soprattutto in questo periodo storico-economico, una opportunità più che favorevole per la popolazione avente diritto, approssimandosi la stagione invernale, con i costi elevati dei combustibili fossili e a seguito degli aumenti che interessano il pellet, aumentato a dismisura a seguito dei fati che interessano le vicende legate alla guerra russo-ucraina. 

Visto l’art. 4 del Regolamento per la disciplina dell’uso civico di legnatico, approvato con deliberazione consiliare n. 12 del 28.11.2008 e successive modificazioni approvate con deliberazioni di eguale rilevanza.

Viste le richieste dei Sig.ri Gambellini Daniele , Gambellini Gianfranco e De Angelis  Luigi finalizzata ad ottenere l’autorizzazione al taglio di alberi secchi presso il bosco dell’ente in località “Monte Lungo e Fontana Larga” pervenuta in data 10-10-2022 prot. 755 ;

Visto l’art. 17 del Regolamento regionale n. 7/2005, che prevede lo sradicamento di alberi secchi.

Visto l’art. 1 della legge 20 novembre 2017 n. 168.

Con votazione favorevole unanime, resa a norma di legge

DELIBERA

  • di autorizzare il Sig. Gambellini Daniele ad eseguire il taglio di n.3 piante secche, come da documentazione fotografica allegata, all’interno del bosco dell’ente denominato “Monte Lungo” ; il Sig. Gambellini Gianfranco, ad eseguire il taglio di n.2 piante secche, come da documentazione fotografica allegata, all’interno del bosco dell’ente denominato “Fontana Larga Quarto” e De Angelis Luigi ad eseguire il taglio di n.1 pianta secca, come da documentazione fotografica allegata, all’interno del bosco dell’ente denominato “Fontana Larga”.
  • di stabilire che il r Gambellini Daniele, dovrà pagare la somma di € 100,00; Gambellini Gianfranco dovrà pagare la somma di € 80,00 e De Angelis Luigi dovrà pagare la somma di € 30,00 e provvedere a piantare n. 4 piante di: Bagolaro, Quercia o Leccio ;
  • di dare comunicazione all’interessato che dovrà comunicare l’inizio e fine lavori.

L’ente non assume alcuna responsabilità per eventuali danni che dovessero essere arrecati a persone, animali e cose, durante l’esecuzione dei lavori autorizzati.

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

Delibera 129 del 2022

n. 129 del 20-10-2022

IL CONSIGLIO DIRETTIVO

PREMESSO CHE:

  • il Sig. Andrea Baccetti, per conto della “Alicenova Coop.va Sociale Onlus” ha richiesto il patrocinio di questo Dominio Collettivo alla manifestazione che si svolgerà durante le “festa” di Halloween, insieme alla locale Pro Loco,  al parco Loreto de Sanctis  di proprietà dell’ente  che coinvolgerà bambini e ragazzi nelle iniziative dalla stessa cooperativa ideate.

CONSIDERATO CHE:

  • la Coop.va Alicenova , in più occasioni ha dato prova di competenza e capacità al coinvolgimento dei ragazzi nelle iniziative che promuove a tutto vantaggio della popolazione rianese per cui la richiesta di patrocinio può senz’altro essere accolta da questa Amministrazione.

Con votazione favorevole unanime, resa a norma di legge

DELIBERA

  • di concedere il patrocinio e l’uso del logo di questo Dominio Collettivo, all’iniziativa organizzata dall’ ass.ne Alicenova e pro Loco Riano, per l’iniziativa descritta nelle premesse, secondo il programma che si allega alla presente deliberazione;
  • di autorizzare il presidente a darne comunicazione alla Cooperativa richiedente;
  • di comunicare che questo Ente NON assume alcuna responsabilità per eventuali danni a persone, animale e cose ove dovessero accadere durante le iniziative sopra accennate.
Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

Delibera 128 del 2022

n. 128 del 20-10-2022

IL CONSIGLIO DIRETTIVO

 PREMESSO CHE:

questo ente deve provvedere alla pulizia del terreno di proprietà in località “Chiarano” mediante “trinciatura” delle erbe infestanti in loco;

– non avendo proprio personale dipendente né le necessarie attrezzature, deve affidare incarico ad una ditta esterna dotata di professionalità e delle necessarie attrezzature per eseguire i lavori predetti.

SENTITA la ditta “Vivai Valle del Tevere” di Massimiliano Cicinelli alla quale è stato richiesto un preventivo che la stessa ha inviato in data 19 ottobre 2022 dell’imposto di € 500,00 + IVA al 10% trattandosi di lavori di natura agricola.

Con votazione favorevole unanime, resa a norma di legge

DELIBERA

  • di approvare il preventivo sopra citato della ditta “Vivai valle del Tevere” di Massimiliano Cicinelli, dell’importo di € 500,00 + IVA al 10% ;
  • di affidare l’incarico di provvedere alla pulizia del terreno dell’ente in località “Chiarano” alla sunnominata ditta al prezzo dalla stessa offerto, di cui in precedenza;
  • di autorizzare fin da ora la liquidazione della fattura che verrà presentata se nei limiti della spesa sopra riportata, al termine del lavoro eseguito a regola d’arte.
Facebook
WhatsApp
Twitter
Email