Fontanili

I fontanili presenti all’interno dei Quarti dell’Università Agraria di Riano sono da sempre ritenuti di fondamentale importanza per abbeverare gli animali da pascolo.

In realtà i fontanili, con la loro inesauribile fonte di acqua, creano un ecosistema molto più grande e complesso, diventando spesso dimora di anfibi, insetti, ragni, utilizzati dagli uccelli anche durante le loro lunghe migrazioni.

Ad oggi si contano quattro fontanili funzionanti ed in buone condizioni, alcuni alimentati da fonti sorgive. Purtroppo altri versano in stato di abbandono,dimenticati o sotterrati negli anni, senza una vera politica ambientale che ne avesse preservato e manutenuto la loro importanza.

Il fontanile di Bastianaccio

Particolarmente apprezzato da bovini ed equini dei nostri pascoli, il fontanile si trova in una posizione strategica, ovvero all’interno del Quarto di Bastianaccio-Cardacci-Montarello, vicino l’ingresso di Via Bastianaccio.

Bellissimo il panorama che lo avvolge verso Sud-Est, è al centro di un’area delimitata da querce, alcune anche molto grandi e maestose.

Nelle sue vicinanze passa anche il percorso dei sentieri dell’Agraria, l’anello Cardacci e anche il percorso Cardacci-Montarello-Rigaccetto.

Il fontanile di Fontanalarga

Uno dei fontanili più noti è quello nel Quarto di Fontanalarga, non solo perchè questo Quarto è tra i più frequentati ma anche perchè ha sostituito da alcuni decenni l’antico fontanile di Fontanalarga, posizionato a ridosso di Via Pian Dell’Olmo, ormai in stato di semi-abbandono.

Il fontanile alimentato da un pozzo artesiano è noto per essere un punto di abbeveramento per gli animali, sopratutto per la sua posizione particolare che si colloca sopra le colline che poi degradano verso la valle del fiume Tevere.

 

Il fontanile di Chiarano

Il fosso di Chiarano rappresenta uno dei confini naturali dell’Università Agraria, delimitando il territorio a Nord/Est di Riano e allo stesso tempo il Quarto di Monte Marino.

Proprio a ridosso del fosso di Chiarano, l’omonimo fontanile da decenni accoglie l’acqua di una nota fonte sorgiva, posta a mezza costa dietro il fontanile stesso.

Il fontanile è stato per anni abbandonato oltre che la fonte ostruita da una radice a coda di volpe. Grazie al recupero e restauro da parte dell’Agraria e allora Presidente Stefano Urbani, ora il fontanile è funzionante e fruibile dai cittadini.

Il fontanile di Rigaccetto

Una delle aree più caratteristiche del territorio di Riano è il fosso di Rigaccetto, noto per essere un’area incontaminata in quanto di difficile accesso e per larga parte non aperta al pascolo dei bovini.

All’inizio del fosso, camminando in direzione Sud/Est, quindi verso l’area di Quadro Alto, il fontanile si presenta come dei più antichi di Riano, con una fonte sorgiva ad alimentarlo.

Facile trovare al suo interno

0 -Fontanili
2 con acque sorgive
0 -Ettari
0 -Quarti
0 -Boschi

Ultime News

UN TAGLIO DOLCE PER LA PRIMA QUERCIA SECOLARE

Notizie dall’Università Agraria di Riano Facebook WhatsApp Twitter Email Pulizie e manutenzioni straordinarie di inizio anno per il piazzale di…

Read More

SI TORNA A GIOCARE A BASKET, ALMENO UN PO’

Notizie dall’Università Agraria di Riano Facebook WhatsApp Twitter Email Pulizie e manutenzioni straordinarie di inizio anno per il piazzale di…

Read More

RICERCA E SOCCORSO CINOFILO NEL QUARTO DI MONTE MARINO

Notizie dall’Università Agraria di Riano Facebook WhatsApp Twitter Email Pulizie e manutenzioni straordinarie di inizio anno per il piazzale di…

Read More
Follow Us
error: Content is protected !!