Delibera 011 del 2019

n. 011 del 21-03-2019  LA DEPUTAZIONE AGRARIA  Premesso che:  Il Commissario agli Usi civici di Roma e Provincia, con proprio Decreto in data 02 ottobre 1963, registrato in Roma il 18 novembre 1964 al N. 4335 Vol. 61 Atti Giudiziari, trascritto alla conservatoria dei registri immobiliari il giorno 01-03-1965 registro 10016 numero d’ordine 14788, disponeva la legittimazione di oltre 766 quote di terreno gravate da diritti di uso civico in favore della popolazione di Riano, tra cui la ex quota n. 920 assegnata al Sig. Bocci Romolo, in agro del Comune di Riano F. 12 mappali n.n. 301 (ex 32/ZVI) ora di proprietà dei Sig.ri: Santella Amalia, nata a Riano, residente a Riano (RM) in Via XXV Aprile, n. 9; Santella Daniela, nata a Riano, residente a Riano (RM) in Via XXV Aprile, n.9; Vista la domanda relativa all’affrancazione del canone di natura enfiteutica gravanti i terreni distinti al catasto del Comune di Riano (RM) – Foglio 12 mappali n. 301 di mq 111,50, presentata dalle persone sopra nominate. Dato atto che le predette richiedenti hanno già versato il capitale di affrancazione di € 15,69 determinato con riferimento al canone annuo aggiornato di € 3,14 nonché dei cinque anni di canone arretrato per un totale complessivo di € 3,14 ed i Diritti di segreteria di € 100,00. Vista la documentazione agli atti di questo Ente. Acquisito il parere ex art. 49 del D. Lgs 267/2000, con votazione unanime, resa nei modi di legge. DELIBERA : Di autorizzare l’affrancazione del canone di natura enfiteutica gravate sul terreno distinto al catasto del Comune di Riano (RM) al F. 12 mappali n.n. 301 (ex 32/ZVI) ora di proprietà delle Sig.re : Santella Amalia, nata a Riano, residente a Riano (RM) in Via XXV aprile, n. 9; Santella Daniela, nata a Riano, residente a Riano (RM) in Via XXV Aprile, n. 9; Di dare atto che suddetti affrancanti hanno versato il capitale di affrancazione di € 15,69 determinato con riferimento al canone annuo aggiornato di € 0,63 nonché dei cinque anni di canone arretrato per un totale complessivo di € 3,14 ed i Diritti di segreteria di € 100,00. Di stabilire che la somma di € 15,69 corrisponde al capitale di affrancazione, derivante dalla presente procedura, venga reimpiegata per la capitalizzazione di beni dell’Ente. Di porre a carico della ditta affrancante, tutte le spese derivanti dalla presente deliberazione. Di autorizzare il Presidente p.t. dell’Ente alla firma dell’atto di affrancazione, previa verifica dell’avvenuto versamento della somma di cui al precedente punto.  LA DEPUTAZIONE AGRARIA , Ricorrendo le condizioni di cui all’art. 134 del D. Lgs 267/2000, con votazione favorevole unanime, resa a norma di legge. DELIBERA: Di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile. 

 

 

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email
Follow Us
error: Content is protected !!